AZ point

Articolo originale Imprimir  | Stampare Imprimir


Giugno 2008

Perdita dei dati, poche le precauzioni
  • Un report mostra la scarsa attenzione degli utenti a proteggere i dati slavati su computer.

Chi lavora con in computer implicitamente mette in conto che qualcosa ogni tanto possa andare storto e si cautela di conseguenza. Tuttavia questo approccio, che pure sembra scontato, non pare aver convinto la maggior parte degli utenti. A dimostrarlo un interessante report pubblicato da Recovery Labs società specializzata proprio nel recupero dati.

Sorprende ad esempio che solo l'84,5% degli utenti reputi necessario l'uso di un antivirus, percentuale che scende al 73,64 per i sistemi di backup e al 71,32% per il firewall. Poco più di metà degli utenti (57,36%) protegge i propri dati critici e i profili di accesso con una password. Ancora più preoccupante è che nel 10,85% dei casi esaminati da Recovery Lab non sia presente nessuna misura preventiva.

Se poi consideriamo che gli utenti che si rivolgono a società di recupero dati sono in genere le realtà aziendali e i liberi professionisti, che da supporre che la situazione per gli utenti “home” sia decisamente peggiore.


Recupero Dati