Recuperare dati
Recuperare dati Recuperare dati Recuperare dati Recuperare dati
recupero dati    
recupero dati
  Sala Stampa > Comunicati stampa > 2008

Comunicati stampa

Novembre 2008

Versione per stampare Imprimir


I documenti di office sono i dati più preziosi per gli italiani

  • I documenti di office sono al primo posto anche in Portogallo.
  • In Spagna, Francia e Germania, al contrario, sono le fotografie i dati più importanti da recuperare

Non c’è dubbio che le informazioni in formato digitale offrano notevoli vantaggi agli utenti, per esempio la comodità al momento di salvarle, la facilità nel realizzare ricerche di dati o la capacità di condividerle con diversi utenti. Ciononostante, possono sorgere anche inconvenienti come una possibile perdita di dati causati da guasti ai dispositivi o da cancellazioni involontarie. In questi casi, gli utenti danno importanza ai dati persi in modo diverso a seconda della nazione di origine.

Recovery Labs, azienda leader nel recupero dati, cancellazione sicura e perizia informatica, ha elaborato uno studio con lo scopo di stabilire quali fossero le informazioni più preziose per i suoi clienti. Più di 1.700 persone tra Italia, Spagna, Portogallo, Francia e Germania hanno partecipato a questo studio e queste sono alcune delle conclusioni elaborate.

Per gli italiani ed i portoghesi i documenti più importanti da recuperare sono i documenti di office, rispettivamente con un 72,78% ed un 62,50%, mentre le fotografie si attestano al secondo posto con un 46,15% in Italia ed un 40% in Portogallo. Al contrario, in Spagna (49,48%), Francia (60,63%) e Germania (68,63%) i dati più importanti da recuperare sono le fotografie piuttosto che i documenti di office.

Inoltre, un dato curioso riguarda la posta elettronica: le e-mail che spesso si accumulano nella cartella di posta in arrivo fino a limitare il traffico dei file non sembrano essere cosí preziose per gli utenti dei cinque paesi in questione. In Italia solo un 10,06% le indica come le più importanti da recuperare, percentuale lontana da quella che a priori ci si aspettava e superata anche dal 26,63% dei file multimediali, Agli ultimi posti in tutti i paesi troviamo i file di disegno, database e di programmi di contabilità: la loro perdita non sembra preoccupare eccessivamente gli utenti interpellati.

Secondo Giuseppe D’Annunzio di Recovery Labs, “I tipi di dati più importanti variano soprattutto in funzione del tipo di cliente: mentre per i privati i dati più importanti sono le foto per il valore sentimentale che spesso rappresentano, per le aziende ed i professionisti sono essenziali i documenti di office ed i file di posta elettronica; alla fine la cosa più importante è identificare un’azienda di fiducia  che sia capace di recuperare i dati in maniera rapida ed efficace quando ci si trova di fronte ad una perdita di informazioni”.

 

Recovery Labs analizza quali sono le informazioni più preziose per i suoi clienti

 

Il rapporto completo sul modo in cui gli utenti giudicano importanti le loro informazioni è disponibile nella pagina http://www.recoverylabs.it/rapporti/analisi_10_08.htm


Recovery Labs
Fondata nel 1999, la Recovery Labs concentra la sua attività nello sviluppo e commercializzazione di applicazioni e servizi di recupero di dati, cancellazione sicura e perizie informatiche. Mediante la più avanzata tecnologia, la Recovery Labs offre servizi tanto ai privati che alle società.


 

Versione per stampare Imprimir


recupero dati
Nota legale | Mappa del sito | © 2012 Recovery Labs. Leader nel Recupero Dati