Recuperare dati
Recuperare dati Recuperare dati Recuperare dati Recuperare dati
recupero dati    
recupero dati
  Sala-stampa > Speciali > Hard disk

Speciali

Speciale Hard Disk: Come scegliere il miglior Hard Disk esterno

  1. Introduzione
  2. Capacità Vs Prezzo
  3. Mobilità Vs Sicurezza
  4. Connettività e funzionalità

1. Introduzione

Questo Natale molti abbiamo pensato regalare o acquistare un hard disk per salvare le foto, immagazzinare informazioni importanti, trasferire dati da un dispositivo a un altro, ecc. Per ciò, per prendere la miglior decisione, i tecnici del laboratorio di Recovery Labs, come esperti in questo tipo di dispositivi, ci offrono una serie di consigli per l'acquisto di HDD esterni.

Per prima cosa dobbiamo rispondere ad alcune domande che ci aiutino a determinare la finalità di uso del dispositivo. In questo modo, sceglieremo un dispositivo adattato alle nostre necessità reali, al posto di scegliere il disco in offerta o l'ultimo modello con funzioni che possibilmente non useremo mai probabilmente. Ad esempio, abbiamo bisogno di molta capacità o realmente non registriamo molti dati? Normalmente usiamo il disco in modo itinerante o di solito lo usiamo nella scrivania di casa? Vogliamo condividere i dati in rete o solo per uso personale? È necessario che il dispositivo sia particolarmente rapido? Ci piacerebbe vedere il dispositivo dalla TV? Ecc...


2. Capacità Vs Prezzo

Una delle caratteristiche che di solito vediamo è la capacità del dispositivo. Normalmente, abbiamo l'idea che "più grande meglio è" o "meglio abbondare che scarseggiare" ma dobbiamo chiederci se realmente è necessario un HDD di grande capacità. In questo senso e, sempre se pensiamo in un futuro, se siamo predisposti a pagare un elevato prezzo per dispositivo di maggiore capacità del mercato, per prevedere se un giorno sarà necessario salvare molta informazione. Tenendo presente che il mercato tende alla riduzione costante di prezzi dei dispositivi, consiglieremo un alternativa più economica se scegliendo un hard disk di capacità inferiore, sempre adatta alle necessità reali del momento. Con questo obiettivo dobbiamo aver chiaro che tipo di dati salveremo nel dispositivo, visto che non tutti i tipi di file occupano lo stesso spazio. Per esempio, le immagini, i video o i data base occupano molto più spazio che i file di testo.

Connessione USB per Hard Disk

Connessione USB per Hard Disk

Porto USB per Hard Disk

     Porto USB per Hard Disk

Un altra questione importante, relativa alla capacità, è l'organizzazione dell'informazione che salveremo nel dispositivo. Si tende, quando si dispone di molto spazio nel disco, a salvare tutto senza selezionare i contenuti realmente utili. La nostra ossessione per salvare tutto (che talvolta si chiama Sindrome di Diogene digitale) potrebbe essere dannoso. Avere un HDD con molta informazione non necessaria, rallenta la procedura di backup, rende difficile la ricerca di informazione utile e, inoltre, caso di soffrire perdita di dati, potrebbe rendere più complesso e costoso il procedimento di recupero dell'informazione.

Il consiglio dei tecnici: scegli la capacità adeguata alle tue necessità reali, potrai così acquisire dispositivi a un miglior prezzo e ti obbligherà a organizzare meglio l'informazione realmente importante.


3. Mobilità Vs Sicurezza

Se ciò che cerchiamo è un Hard disk che ci permetta muoverlo facilmente da un posto all'altro dentro alla borsa del portatile o del netbook, la migliore scelta sarà un HDD di 2,5" (come quelli che includono normalmente i PC portatili). Questi dispositivi si connettono e alimentano tramite USB, sono compatti e leggeri e le loro misure ridotte fanno che siano i dispositivi perfetti per viaggiare insieme ai nostri dati.

Considerando il fatto che muovere o trasportare il disco lo rende più incline a subire urti o cadute, molti fabbricanti hanno creato modelli di hard disk con case di materiale antiscivolo o capaci di assorbire le vibrazioni generate da un urto. È importante tenere presente che tanto questo tipo di case, come quelle standard, non permettono il corretto raffreddamento togliendo affidabilità al dispositivo.

Per questi motivi, i tecnici consigliano acquisire un HDD di 2,5" per agevolare la mobilità ma avvertono che non si consigliano questo tipo di dispositivi per backup, , así como tampoco es conveniente tenerlos conectados così come non conviene mantenerli collegati molto tempo al PC.

Tuttavia se ciò di qui abbiamo bisogno è un hard disk che rimarrà fermo e nel quale salveremo la nostra informazione più cara, potremmo scegliere un disco di 3,5" (come quelli istallati internamente nei PC fissi). Questo tipo di dispositivi possono avere diversi tipi di connessione (USB, Rete, Firewire...) e possiedono un cavo di alimentazione con trasformatore, ovvero, non si alimentano tramite USB. Inoltre, la maggior parete dei case che usano questi dischi permettono una miglior ventilazione garantendo il corretto raffreddamento del HDD.

Se la nostra principale preoccupazione risiede nell'ottenere la massima sicurezza per i nostri dati, i tecnici consigliano un dispositivo con vari dischi di 3,5", che permettono duplicare l'informazione salvata, offrendo più garanzie per ricuperare i dati nel caso che uno dei dischi fallisse. L'unico inconveniente che presentano questi dispositivi è che sono necessarie competenze informatiche un poco più avanzate.

RJ-45 per Hard disk

          RJ-45 per Hard disk

Fireware per Hard disk

       Fireware per Hard disk

Con indipendenza se muoviamo o no il dispositivo, se ciò che ci preoccupa è la riservatezza della nostra informazione, i tecnici suggeriscono di acquisire un dispositivo con sistema di crittografia di dati. Attualmente esistono nel mercato molti dispositivi che presentano questa funzionalità e addirittura, alcuni oltre a cifrare l'informazione in modo logico, richiedono un autentificazione fisica per accedere ai dati, come ad esempio l'impronta digitale dell'utente.


3. Connettività e funzionalità

Oltre alla capacità e le misure o tipo di dispositivo, dobbiamo controllare il tipo di connessioni del disco per vedere sia adatto alle nostre necessità. La più comune è il porto USB, visto che è un tipo di connessione comune a molti tipi di dispositivi informatici. Tra le diverse possibilità in mercato la connessione USB, la più rapida a giorno d'oggi è la 3.0.

HDMI per Hard disk

           HDMI per Hard disk

Porto HDMI per Hard disk

    Porto HDMI per Hard disk

Per ciò, se abbiamo bisogno di copiare rapidamente informazione nel nostro HDD esterno, i tecnici consigliano scegliere dispositivi con la cosiddetta connessione, sempre che il dispositivo al quale collegheremo il disco abbia un porto USB di questo tipo. In modo contrario, non servirebbe a nulla, se il PC non è preparato.

Se siamo interessati nel condividere informazione con altri utenti, i tecnici suggeriscono acquisire un dispositivo che permetta di collegarsi in rete (con RJ-45 oppure WI-FI), per poter accedere all'informazione da diversi PC. Usare questo tipo di HDD non è troppo complesso, è solo necessario collegare il dispositivo vicino al router, avvicinandolo e scegliere come vogliamo condividere i dati.

Un altra possibilità è scegliere un hard disk con connessione Firewire o i.Link (IEEE1394) che è uno standard particolarmente usato in dispositivi Apple e Sony, ma dato che la velocità di connessione è già stata superata per l'USB (Firewire trasmette dati massimo a 400 MB/s mentre l'USB 3.0 a 600 MB/s) sarebbe per tanto consigliato solo nel caso di avere un dispositivo per il quale sia necessario questo tipo di connessione

Infine, se oltre a salvare dati nel nostro dispositivo, siamo interessati nell'usarlo per vedere contenuti audiovisivi, dobbiamo scegliere un HDD multimedia. Questo tipo di dispositivi in genere hanno una connessione USB per la scrittura di dati e inoltre si collegano alla nostra TV, DVD, monitor o proiettore mediante diversi tipi di collegamento: da la più nuova HDMI ai classici RCA o Euro-connettore.

Se siamo interessati nel vedere le immagini o video in alta qualità, i tecnici consigliano scegliere un hard disk multimedia con connessione HDMI. È importante ricordare, come succedeva con la connessione USB 3.0, per approfittare i vantaggi di questo tipo di connessione dobbiamo avere un monitor o TV con entrata dati tramite cavo HDMI.

Fonte: Recovery Labs.
 

 

   
recupero dati
Nota legale | Mappa del sito | © 2012 Recovery Labs. Leader nel Recupero Dati